By Gretel Moratto maggio 29, 2016

PicMonkey Collage

Giornata uggiosa e breve post Moodboard.

Archiviata la corolla mania che ci ha accompagnate nei primi due anni di attività genovese ora sono in fissa con gli abiti a trapezio. È un capo che quando lo propongo viene percepito sempre un po’ banale  e io sto cercando di capire come renderlo più attraente. Sicuramente la stoffa deve essere giusta per una resa migliore, ma forse anche giocando su volumi e ampiezze si può ottenere un risultato più accattivante. Vedremo.
Ovviamente il riferimento è questo: cavoli sono davvero perfetti.

illu_article_content

 

blog

Mondriaanmode uit Parijs, japonnen gemaakt door Yves St. Laurent , de modellen in Haagse Gemeente Museum *12 januari 1966

 

 

Ispirazioni: I libri fotografici sono uno degli oggetti che meglio si prestano a questo scopo. Due sono i miei preferiti al momento, apparentemente inconciliabili e muti fra loro: The Ballad of Sexual Dependency di Nan Goldin e Paris View di GailAlbert Halaban.

parisviews

GailAlbertHalaban6

2077_glass_omw_paris-copy

unnamed-11

balladspread01final

godin

 

Vorrei fare vestiti come questa foto.

13295354_10209737210736057_1501752468_n

 

 

Questa settimana ho riguardato con tranquillità la sfilata di Chanel a Cuba.
Come è possibile essere così eleganti e così tamarri al medesimo tempo? È una cosa meravigliosa.

CHANEL_RES17_704_20160504072902 CHANEL_RES17_1557_20160504072428 CHANEL_RES17_1379_20160504072706 CHANEL_RES17_906_20160504072751

CHANEL_RES17_058_20160504072318 CHANEL_RES17_076_20160504072422 CHANEL_RES17_371_20160504072835 CHANEL_RES17_447_20160504072806

Ah, giusto, ecco com’è possibile!

CHANEL_RES17_2016_20160504072506